Concessionario Ministeriale per il Tribunale

Custodia

Custodia

Il custode giudiziario è oggi una figura molto importante nelle vendite alle aste immobiliari, è infatti una figura di riferimento per chi voglia comprare casa all’asta.
La nomina del custode giudiziario viene effettuata dal Giudice delle Esecuzioni (art. 559 cpc) ed è finalizzata allo svolgimento di mansioni specifiche sia per il Giudice stesso sia per gli interessati all’acquisto e, comunque, per tutti gli utenti interessati alle procedure esecutive.
Per il Giudice, il custode funge da “occhio” e “braccio” di ogni fascicolo immobiliare, in che modo? Spieghiamo di seguito alcune delle funzioni principali.
A seguito nella nomina il custode provvede:

- acquisire la documentazione dal fascicolo del Tribunale; – informare il debitore della nomina nonché della prossima vendita del bene; – rendere edotti gli occupanti sui diritti e doveri inerenti la figura del custode; – controllore lo stato di occupazione e di manutenzione dell’immobile.

Se l’immobile è occupato da terzi senza titolo o con titolo recante data successiva al pignoramento, o, ancora, se è occupato dal proprietario e dalla sua famiglia che però tengono un comportamento ostile e non collaborativo, il custode giudiziario provvede ad informare il Giudice che può emettere ordinanza di liberazione.
Effettuati gli adempimenti sopra descritti, il custode espone al Giudice la situazione relativa all’immobile oggetto di vendita, lo stesso Giudice dunque può emettere ordinanze o provvedimenti necessari per la conservazione del bene finalizzata alla vendita, trasformando così il custode da occhio a braccio:

- il custode, se autorizzato, provvede alle manutenzioni degli immobili; – recuperare i canoni di occupazione o locazione e versarli nella relativa procedura esecutiva; – risolvere eventuali contratti di locazione opponibili (alla loro naturale scadenza). – mettere a reddito gli immobili pignorati quando ne sussistono le condizioni.

Dallo svolgimento dei compiti sopra elencati si evince che il custode diventa, per tutti gli interessati all’acquisto, una figura fondamentale.
Chiunque sia interessato all’acquisto di un immobile presso il Tribunale competente potrà rivolgersi al custode per tutte le informazioni relative a:

- Modalità di partecipazione alle Aste immobiliari; compilazione della modulistica, banche convenzionate per mutui, giorni e orari aste e presentazioni offerte. – L’accompagnamento nell’immobile in vendita previo appuntamento con collaboratori debitamente informati, i quali potranno fornire informazioni utili sullo stato dell’immobile, sullo svolgimento dell’asta e sulle eventuali spese condominiali arretrate non pagate e/o straordinarie già deliberate dell’anno in corso e dell’anno precedente che sono quelle che l’eventuale acquirente si troverebbe a sostenere, oltre a ogni altra informazione riguardante la procedura. – La liberazione dell’immobile acquistato, consegna chiavi ed eventuale sgombero dai beni mobili presenti all’interno dello stesso.